mercoledì 18 gennaio 2017

Controllo del muco e della cervice

Il modo più facile per controllare lo stato del muco cervicale è quando vai in bagno. Assicurati di raccoglierlo sul dito e non sulla carta igienica perché essa potrebbe assorbire parte dell'umidità. Nota: è molto importante anche controllare se le labbra della vagina sono umide (non la parte interna che è sempre umida).

Muco cervicale fertile
Muco cervicale fertile

Se hai difficoltà ha distinguere il muco cervicale dalle normali secrezioni della vagina, prova ad applicare questo semplice consiglio: prendi un campione di muco (o secrezione vaginale) e immergilo in un bicchiere d'acqua. Se non si dissolve significa che è muco, invece se si dissolve è normale secrezione vaginale.


3 Modi in cui si presenta il muco


Se sai come farlo, non è difficile osservare i cambiamenti del muco cervicale. Ecco i 3 stati in cui si presenta:
  1. Asciutto: toccandolo hai la stessa sensazione di quando tocchi le labbra del tuo viso.
  2. Umido: toccandolo hai la stessa sensazione di quando ti passi la lingua sulla labbra.
  3. Bagnato e scivoloso: toccandolo hai la stessa sensazione di quando tocchi un pesce nell'acqua.
Quando controllerai il muco ti sembrerà così:
  • Umido e Appiccicoso (muco precoce): è spesso e bianco (mantiene la sua forma).
  • Bagnato (muco di transizione): è più abbondante, sottile, nuvoloso ed elastico.
  • Scivoloso (muco molto fertile): è abbondante, sottile, trasparente e molto elastico (simile ad un uovo crudo).

Palpazione del collo dell'utero


Si può determinare l'ovulazione anche osservando i cambiamenti della posizione della cervice. A seconda del periodo del mese, la cervice, può apparire ferma, secca e facile da raggiungere. A volte sembrerà chiusa. Più ti avvicini all'ovulazione più la cervice diventerà morbida, umida e sarà sempre più difficile da raggiungere perché rientra verso l'utero. Inoltre, quando è presente l'ovulazione, la cervice si presenta umida al tatto: in questa fase è più aperta perché deve permettere il passaggio dello sperma.

Controllo della cervice


Controllare lo stato della cervice non è difficile se sai come farlo. Non preoccuparti se le tue mani non sono sterili, se le lavi bene con il sapone non corri alcun rischio. La prima cosa che devi notare è la “durezza” della cervice. Durante il periodo di ovulazione la cervice si ammorbidisce. Questo fattore, già da solo, è un ottimo indicatore per determinare il periodo più fertile del mese.

Cervice
Cervice

Successivamente, puoi determinare l'altezza. Quando sei in ovulazione la cervice è più alta, invece quando non sei in ovulazione la puoi trovare più in basso, verso la vagina. Infine, ti consiglio di controllare l'apertura del collo dell'utero. La cervice durante l'ovulazione è più aperta (puoi sentirlo facilmente con un dito).

Quindi, come si fa in pratica a controllare tutto questo? Per prima cosa, posizionati in piedi e appoggia un piede su uno sgabello non troppo alto (usa sempre la stessa posizione), poi, con una mano tieni aperta la vagina e inseriscici il dito medio dell'altra mano. Muovilo dal basso verso l'alto fino a che non riesci a sentire il collo dell'utero.

Se utilizzando questa procedura non riesci a sentire la cervice con il dito, puoi aiutarti facendo una leggera pressione sull'addome. In questo caso ricordati, ogni volta, di rifare la stessa pressione (è molto importante per creare grafici veritieri).

A questo punto, con molta delicatezza, cerca di raccogliere più muco possibile. Mentre fai questa operazione osserva anche la “durezza”, la posizione e l'apertura della cervice. Una volta raccolto il muco, segui le istruzioni che ti ho dato nelle pagine precedenti per verificare se sei in un periodo fertile oppure no.

Quando non dovresti controllare la cervice


Non controllare mai la cervice quando hai le mestruazioni perché potresti procurarti infezioni. Inoltre, NON devi controllarla anche nei seguenti casi:
  • La mattina appena alzata. La cervice in questo momento della giornata si trova più in alto.
  • Dopo un problema intestinale.
  • In caso di pap-test positivo.
  • In caso di infezioni o herpes attivi.
Il giorno di picco è considerato l'ultimo giorno in cui sono presenti questi segnali: muco scivoloso (come descritto sopra), cervice aperta, morbida e posizionata in basso. Questo è il momento ideale per concepire.

Crea il grafico della tua cervice


Ogni cambiamento della cervice può indicare il periodo di fertilità. Se conosci bene la tua cervice quando è infertile puoi facilmente percepire i segnali che ti dà quando è fertile. Per raggiungere questa sensibilità di solito sono necessari dagli 1 ai 3 cicli.

È molto importante tracciare ogni cambiamento della cervice in modo corretto. Per vedere al meglio i cambiamenti della tua cervice puoi utilizzare un grafico. Per indicare la cervice chiusa traccia un “punto”, invece per indicare la cervice aperta traccia un “cerchio”.

Se la cervice si trova più in basso nel canale vaginale, fai un “segnetto” basso. Invece se si trova in alto, fai un “segnetto” in alto nel grafico. Se è presente del muco, scrivi nel grafico la parola “muco”.